Air Jordan Cheap Sale,Cheap Jordans For Sale www.jordangogo.com,www.calcioxp.com

FINANZIAMENTI ALL'AGRICOLTURA CANAPICOLA
Stampa
Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

Finanziamenti Europei. Bandi aperti dal 2017 al 2018 per l’agricoltura italiana

In materia di finanziamenti europei a novembre 2017 e per il 2018 vi sono una serie di bandi emanati per iniziative volte a favorire, migliorare o avviare produzioni agricole. A tale scopo i bandi per l’assegnazione di fondi europei prevedono contributi economici di varia entità indirizzati verso regioni della nostra penisola. A seconda delle caratteristiche e delle peculiarità vengono formulati gli interventi necessari e i relativi programmi economici di sostegno.

Fondi europei agricoltura 2017 per le regioni italiane

Come anticipato nel precedente paragrafo, i finanziamenti europei prevedono programmi economici di investimento per favorire l’innovazione o il rilancio di realtà agricole potenzialmente valide. I progetti dovranno individuare i punti da sostenere e quelli da aggiornare per l’implementazione del programma di sostegno. Vediamo ora i finanziamenti europei aperti per alcune Regioni italiane.

Contributi per il Friuli Venezia Giulia

I fondi europei per gli interventi in questa Regione ammontano a 1 milione di euro. Il bando scade il 23 gennaio 2018. I progetti riguardano la tutela dell’ambiente e la sua conservazione. Prevedono la creazione di un ambiente di transizione tra due eco sistemi generalmente omogenei, ad esempio prati-boschi o laghi-foreste. L’attenzione richiesta è volta alla salvaguardia di peculiari caratteristiche di biodiversità.

Tali processi possono essere anche spontanei. Oggi purtroppo sarebbero di difficile attuazione a causa dell’intensiva attività umana che si ripercuote sull’ambiente. Nel caso in questione, i finanziamenti europei sono volti a sollecitare un processo antropico, interventi dell’uomo sull’ambiente naturale affinché tali ambienti vengano creati e conservati. Gli interventi previsti sono:

  • la realizzazione di pozzi d’acqua e laghetti, importanti per la funzione precipua di abbeveratoi e tutela dell’avi-fauna;

  • l’ impiantamento o il ripristino di colture arboree o arbustive mono o pluristratificate; devono avere la funzione di corridoi ecologici e/o frangivento.

La Provincia autonoma di Trento.

Sono previsti finanziamenti europei a fondo perduto rivolti a giovani agricoltori che entrano in aziende agricole per la prima volta. Possono beneficiarne coloro che abbiano compiuto i 18 anni; il limite massimo di età stabilito è di 40 anni. Sono richieste competenze qualificate in materia. Il bando va dal 15 gennaio al 31 ottobre per gli anni 2017, 2018 e 2019.

L’Unione Europea prevede inoltre fondi europei per il 2017 e il 2018, finalizzati agli investimenti nelle aziende agricole e all’assistenza economica per lo sviluppo di attività extra-agricole (il miglioramento del territorio rurale e la sua tutela). È rivolto ad associazioni di agricoltori e a imprese agricole. Le scadenze dei bandi sono:

  • aziende agricole: il 30 novembre di ogni anno, a partire dal 2017 fino al 2019;

  • realtà extra agricole: il bando deve essere presentato entro il 30 novembre 2017; nel 2018 a partire dal 1 ottobre fino al 30 novembre.

 

I fondi europei per l’Abruzzo

I due bandi per questa Regione hanno come scadenza il 27 novembre 2017. I finanziamenti europei per questa regione consistono in grossi contributi, ossia 34 milioni di euro, rivolti ai processi produttivi. Le linee guida a riguardo prevedono:

  • il miglioramento dei processi produttivi;

  • la razionalizzazione, volta a incrementare la produttività;

  • la gestione in linea al rispetto e alla tutela dell’ambiente.

Vista la frammentazione esistente in questa regione i finanziamenti si rivolgono anche ai singoli agricoltori, oltre che alle realtà produttive. Per le imprese, nello specifico gli obiettivi sono:

  • ottimizzare la trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli;

  • favorire l’efficienza energetica attraverso la produzione di biomasse per l’autoconsumo;

  • innovazione del prodotto;

  • favorire la concentrazione di realtà produttive in poli di riferimento.

Finanziamenti europei per la Regione Sicilia

La scadenza del bando è il 31 gennaio 2018. Anche qui lo stanziamento dei fondi europei riguarda una cifra non indifferente, ben 17 milioni di euro. Gli investimenti mirati devono favorire il completamento di filiere locali e la valorizzazione di peculiari specificità enogastronomiche. Tali investimenti prevedono inoltre:

  • il rafforzamento delle strutture turistiche, collocare in un ambiente collegato al territorio rurale o montano, se non addirittura confinanti con l’ambiente marino;

  • il sostentamento della diversificazione nell’offerta del prodotto, unitamente alla creazione di piccole imprese o associazioni;

  • interventi ambientali per sopperire ai cambiamenti climatici: per importanza riguarda la desertificazione nelle zone centrali di questa regione.

I beneficiari dei suddetti finanziamenti sono in questo caso gli agricoltori e i coadiuvanti familiari, le persone fisiche e le piccole e piccolissime imprese. Tutte queste iniziative permetterebbero significativi passi in avanti nell’innovazione e nel miglioramento di realtà agricole bisognose di un processo evolutivo ancora troppo in ritardo. Sono quindi occasioni da non perdere.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

  •  

    13.jpg - 51.91 KB

  •  

  •  

  • Consueling :