Stampa
Valutazione attuale:  / 44
ScarsoOttimo 

Bookmark and Share

 BANK GUARANTEE

I dati qui pubblicati hanno valore indicativo a scopo informativo e chiunque ne faccia uso per fini diversi da quelli puramente informativi cui sono destinati, se ne assume la piena responsabilità. In nessun caso possono essere considerati un'offerta o una sollecitazione all'acquisto di titoli o prodotti derivati. Sebbene le informazioni pubblicate provengano da fonti ritenute attendibili, non garantiamo che esse siano esatte e/o complete e comunque non debbono essere giudicate tali.

 

LE NUOVE NORME DELLA 

CAMERA DI COMMERCIO INTERNAZIONALE 

PER LE GARANZIE BANCARIE A PRIMA RICHIESTA 

(URDG PUBBLICAZIONE N. 758)

 

La Pubblicazione n. 758 delle URDG in vigore dal 1° luglio 2010   

La Camera di Commercio Internazionale ( CCI ) 

• La Camera di Commercio Internazionale con sede a Parigi è un’organizzazione privata che rappresenta a livello mondiale tutti i settori imprenditoriali. 

• Attraverso la Commissione di Tecnica e Pratica Bancaria elabora e tiene aggiornate le normative internazionali applicabili ai crediti documentari, agli incassi, alle garanzie autonome, alle lettere di credito standby

 

Cosa sono le Regole della CCI

 

• sono "clausole d'uso" che, se espressamente richiamate nel testo contrattuale, integrano la volontà negoziale delle parti. 

• possono essere derogate per volontà concorde delle parti

• non possono prevalere sulla legge nazionale applicabile al contratto

 

Le Regole della CCI sugli impegni autonomi

 

• Norme ed Usi Uniformi relativi ai crediti documentari 

– Uniform Customs and Practice for Commercial Documentary Credits Publication N. 82 – 1933 Revision (dette “Regole di Vienna”) 

– Revisioni di Lisbona ( 1951 ), Città del Messico ( 1962 ), con l’adesione della Gran Bretagna e del Commonwealth, Pubblicazione 290 ( 1974 ), 400 ( 1983 ), 500 ( 1993 ) 

– Uniform Customs and Practice for Documentary Credits, 2007 Revision, ICC Publication no. 600 ("UCP") 

• International Standby Practices ( ISP 98 ) 

• Uniform Rules for Demand Guarantees ( URDG ) 

– Pubblicazione 458 in vigore dal 1992 

– Pubblicazione 758 in vigore dal 2010 6

 

Perché una normativa sulle garanzie

 

• Una normativa uniforme internazionalmente accettata nel campo della garanzie autonome è di particolare rilevanza in quanto: 

• esistono nei vari ordinamenti garanzie accessorie variamente disciplinate ( es. la fideiussione in Italia ) 

• è elevato il rischio che l’impegno contenuto in una garanzia venga interpretato in maniera difforme dalle intenzioni di chi lo ha emesso o dalle aspettative di chi la riceve 

• evita l’emissione di testi particolarmente onerosi nella loro valutazione e gestione, superando il problema della legge applicabile e del foro competente  

 

La legge applicabile

 

• L’adozione di un corpo di regole internazionalmente conosciuto ed accettato limita l’ambito di applicazione della legge nazionale a questioni non disciplinate nelle regole, quali ad es.:

 

– La capacità ad impegnarsi delle parti 

– la frode, 

– le misure provvisorie inibenti il pagamento della garanzia o della controgaranzia.  

 

Vantaggi nell’applicazione delle URDG

 

• Il beneficiario di una garanzia sottoposta alle URDG: 

– potrà contare su un impegno del quale sono note le caratteristiche e la portata 

– accetterà di norma che tale impegno sia assoggettato alla legge del garante ( come previsto peraltro da una norma contenuta nelle stesse URDG ). 

• Il garante potrà contare su una migliore gestione del rischio 

• Tutte le parti coinvolte risparmieranno tempo e risorse nella fase di negoziazione del testo  

 

Le URDG 758

 

• approvate nella riunione di Bruxelles del 24 novembre 2009 dalla Commissione di Tecnica e pratica bancaria e del 25 novembre 2009 dalla Commissione di Diritto e pratiche del commercio internazionale della CCI, 

• decorrenza 1° luglio 2010 

Cosa disciplinano le URDG

 

• le garanzie pagabili “a prima richiesta”, caratterizzate dall’indipendenza nei confronti: 

– sia dei rapporti sottostanti tra il soggetto indicato nella garanzia (soggetto in rapporto con il beneficiario) e il beneficiario, 

– sia dei rapporti che si vengono ad instaurare tra il soggetto che richiede l’emissione della garanzia (richiedente) ed il garante 

 Il soggetto in rapporto con il beneficiario ed il richiedente di norma coincidono, anche se non necessariamente 

• le controgaranzie, anch’esse caratterizzate dall’indipendenza rispetto: 

– alla garanzia di cui richiedono l’emissione, 

– ai rapporti sottostanti l’emissione della garanzia stessa, 

– ai rapporti tra il richiedente l’emissione della controgaranzia ed il controgarante  

 

Definizione di garanzia a prima richiesta

 

• Garanzia a prima richiesta è l’impegno del garante, nei confronti di un beneficiario, ad effettuare un pagamento a seguito della presentazione di una richiesta, vale a dire del  documento firmato dal beneficiario con il quale esso richiede al garante il pagamento a valere sulla garanzia ( accompagnato da eventuali altri documenti previsti nel testo della garanzia ). 

• La richiesta deve essere conforme alle condizioni della garanzia e alle previsioni contenute nelle URDG, in quanto compatibili con i termini e le condizioni della garanzia.

 

Definizione di controgaranzia

 

• Controgaranzia è l’impegno, assunto dal  controgarante nei confronti di un terzo allo scopo di far emettere da quest’ultimo una garanzia, ad effettuare un pagamento a seguito della presentazione di una richiesta conforme a valere sulla controgaranzia emessa a favore del predetto terzo.   

Contenuto della dichiarazione 

• Lo schema tipico di garanzia previsto dalle URDG è quello di garanzia a prima richiesta giustificata, essendo prevista la presentazione, in aggiunta ad altri documenti eventualmente richiesti dalla garanzia, di una dichiarazione del beneficiario nella quale siano indicate le inadempienze dell’ordinante in relazione all’operazione sottostante . 

• La dichiarazione prevista in caso di controgaranzia sarà invece quella di avere ricevuto una domanda di pagamento conforme a valere sulla garanzia emessa.   

Irrevocabilità della garanzia soggetta alle URDG 

• Una garanzia è irrevocabile, anche in assenza di tale indicazione nel testo 

• Una modifica vincola il beneficiario solo se da questi accettata 

• Il beneficiario può rifiutare una modifica della garanzia sino a quando non comunichi la sua accettazione o effettui una presentazione conforme alla garanzia così come modificata  

 

Principali tipi di garanzie utilizzate nel commercio internazionale 

• Garanzia dell'offerta (bid -bond o Tender guarantee)

 

– Richiesta, in sostituzione di una cauzione in denaro, in occasione della partecipazione a gare di appalto. Giustificazioni per richiederne il pagamento sono: 

• il ritiro anticipato dell’offerta o, in caso di aggiudicazione, 

• la mancata sottoscrizione del contratto  

• la mancata presentazione della garanzia di buona esecuzione. 

• Garanzia di buona esecuzione o di adempimento

 

(performance Bond)

 

– Richiesta dal creditore, in sostituzione di una cauzione in denaro, per rivalersi prontamente in caso di dichiarato inadempimento delle obbligazioni contrattuali del fornitore di beni o servizi.   

Principali tipi di garanzie - segue 

• Garanzia di rimborso dell’anticipo (Advance Payment Bond) 

– Laddove sia previsto un pagamento anticipato, ha la funzione di garantirne la restituzione in caso di mancata effettuazione della relativa prestazione. 

• Garanzia di pagamento (Payment guarantee) 

– Ha la funzione di garantire l’esecuzione di un pagamento, da eseguirsi direttamente a favore del creditore. Può essere rotativa (rilasciata a copertura di forniture continuative di merce).  

 

Principali tipi di garanzie - segue 

• Svincolo anticipato della ritenuta di garanzia (Retention money guarantee) 

• Garanzia sostitutiva di cauzioni varie (locazioni, contratti di agenzia, di somministrazione) 

• Garanzia a favore di banche per la concessione di affidamenti 

• Garanzia sostitutiva di polizza di carico 

• Garanzia a favore delle Dogane    

 

Indipendenza della garanzia soggetta alle URDG 

• La garanzia non è soggetta ad azioni od eccezioni derivanti da un qualsiasi rapporto che non sia quello, rispettivamente,

 

– fra garante e beneficiario o 

– fra controgarante e garante 

• L’inserimento nel testo di un riferimento al rapporto sottostante per una sua identificazione non cambia la natura autonoma della garanzia.   

Carattere documentario della garanzia soggetta alle URDG 

• Il carattere documentario dell’impegno e l’esame formale della presentazione effettuata dal beneficiario risultano da una serie di regole: 

– impegno del garante ad effettuare un pagamento su presentazione di una richiesta conforme 

– l’operare su documenti e non su merci, prestazioni o servizi cui i  documenti possano riferirsi 

– verifica delle condizioni previste attraverso la presentazione di un documento prescritto nella garanzia  le condizioni non documentarie saranno ignorate ( salvo condizioni direttamente verificabili dal garante, quale il rispetto di una data, l’esistenza di scritture in addebito o in accredito di conti detenuti presso il garante, l’andamento di indici indicati nella garanzia ) 

– il controllo formale della presentazione per verificarne la conformità   

Responsabilità del garante 

• E’ limitata a quella derivante dall’applicazione dei termini e delle condizioni della garanzia e delle URDG in quanto compatibili con tali termini e condizioni, comunque fino all’importo della garanzia stessa  

 

Importo della garanzia

 

• l’importo massimo pagabile e la divisa di pagamento sono quelli indicati nella garanzia 

• eventuali clausole di riduzione o incremento dell’importo a date indicate o al verificarsi di determinati eventi sono da verificarsi esclusivamente con la presentazione di un documento previsto nella garanzia ( salvo che il loro verificarsi sia determinabile da evidenze interne al garante o da un indicatore specificato nella garanzia )  

 

Luogo, termine e requisiti della presentazione 

• la presentazione deve essere effettuata al garante: 

– nel luogo di emissione o in altro luogo precisato nella garanzia 

– entro la sua scadenza 

• la richiesta di pagamento deve contenere, salvo che la garanzia lo escluda esplicitamente, una dichiarazione del beneficiario che indica sotto quale aspetto l’ordinante è inadempiente alle proprie obbligazioni connesse al rapporto sottostante ( garanzia a prima richiesta giustificata ) 

• può essere prevista la presentazione di ulteriori documenti   

Esame della presentazione

 

• Controllo esclusivamente formale della presentazione per stabilirne la conformità con quanto richiesto dalla garanzia 

• Termine di cinque giorni lavorativi  (successivi al giorno della consegna dei documenti) per esaminare la presentazione e stabilirne la conformità  

 

Lingua e data dei documenti

 

• I documenti emessi da o per conto dell’ordinante o del beneficiario devono essere nella lingua della garanzia. 

• I documenti emessi da altro soggetto possono essere in qualsiasi lingua 

• La richiesta e la dichiarazione di inadempimento devono essere datate non anteriormente alla data nella quale il beneficiario ha maturato il diritto a presentare la richiesta 

• Gli altri documenti possono recare anche una data anteriore 

• Nessun documento può riportare una data posteriore alla data di presentazione

 

Importo richiesto e compatibilità dei dati

 

• L’importo richiesto non può essere maggiore di quello disponibile o di quello eventualmente indicato nella dichiarazione di inadempimento (ma può essere minore) 

• La richiesta di pagamento ( ovviamente salvo diversa indicazione nel testo della garanzia ) può essere: 

– parziale ( = per un importo inferiore al totale disponibile ) 

– multipla ( = in una o più presentazioni )

 

• I dati tra i documenti e con la garanzia non devono necessariamente essere identici purché non siano tra loro incompatibili   

 

Emittente, firma e contenuto di un documento

 

• Quando la garanzia prescrive la presentazione di un documento senza precisarne l’emittente, i dati e le modalità di sottoscrizione, sarà accettabile un documento: 

– come presentato, purché il suo contenuto appaia adempiere alla funzione del documento richiesto 

– recante una qualunque firma senza necessità dell’indicazione del nome o della qualifica del firmatario 

• La richiesta del beneficiario deve essere firmata

 

• I documenti non richiesti non verranno presi in  considerazione ( cautele )   

Esito dell’esame di conformità della presentazione 

• Presentazione conforme: il garante deve pagare 

• Presentazione non conforme: il garante può rifiutare la richiesta di pagamento 

• Condizione per il rifiuto è darne informazione al presentatore mediante invio di una singola notifica di respingimento

 

– indicante le discordanze riscontrate 

– inviata senza ritardo, ma non oltre l’orario di chiusura del quinto giorno lavorativo successivo al giorno di presentazione 

• Conseguenze del mancato rispetto delle condizioni per il rifiuto: 

– perdita del diritto di eccepire che la richiesta e qualsiasi altro documento correlato non costituiscono una richiesta conforme 

• In analogia ai crediti documentari, è prevista la possibilità che il garante contatti il richiedente ( o, in caso di controgaranzia, il controgarante ) per la rinuncia ad avvalersi delle difformità  

 

Proroga o pagamento

 

• Presupposto: ricezione di una richiesta conforme che prevede, in alternativa al pagamento, la proposta di prorogare la scadenza 

• Il garante può sospendere il pagamento per un periodo di tempo non superiore a 30 giorni di calendario successivi alla ricezione della richiesta 

• La richiesta di pagamento si considererà ritirata se, entro il periodo di sospensione, verrà concessa la proroga proposta. 

• In caso di mancata concessione della proroga, la richiesta conforme sarà pagata senza la necessità di presentare alcuna ulteriore richiesta da parte del beneficiario. 

• Il garante può rifiutare di concedere proroghe anche se ha ricevuto istruzioni in tal senso ( e in tal caso deve pagare ) 

• Regole simili valgono per il controgarante, che deve rispondere  entro un termine inferiore ( meno quattro giorni di calendario ) 

Riduzione dell’importo e cessazione della garanzia 

• L’importo pagabile si riduce a seguito: 

– di un pagamento a valere sulla garanzia; 

– della clausola che prevede una riduzione a date indicate o al verificarsi di determinati eventi; o 

– di quanto indicato in uno svincolo del beneficiario 

• La garanzia si estingue ( indipendentemente dalla restituzione al garante dell’originale della garanzia ) 

– alla scadenza; 

– quando non resta disponibile alcun importo pagabile 

– a seguito di presentazione al garante dello svincolo firmato dal beneficiario  

 

Garanzia priva di scadenza 

• Se la garanzia o la controgaranzia non prevedono una data di scadenza o un evento che ne determini la scadenza, la garanzia si intenderà estinta trascorsi tre anni dalla data di emissione e la controgaranzia trascorsi 30 giorni di calendario dopo l’estinzione della garanzia  

Esoneri da responsabilità 

• Sono previsti gli usuali esoneri da responsabilità per: 

– la validità e l’efficacia dei documenti 

– le trasmissioni di documenti e le traduzioni 

– le attività di altri soggetti   

Responsabilità del richiedente verso il garante 

• per l’assunzione di obblighi e responsabilità derivanti da norme ed usi vigenti in paesi esteri, ivi incluso il caso di norme ed usi che impongono condizioni che prevalgono su quelle della garanzia o della controgaranzia 

• pagamento delle competenze relative all’esecuzione di istruzioni impartite a terzi soggetti (avvisante, controgarante)   

Trasferimento della garanzia e cessione del ricavo 

• una garanzia è trasferibile quando il garante può renderla utilizzabile da parte di un nuovo beneficiario su richiesta dell’attuale beneficiario 

• condizioni per la trasferibilità: 

– Garanzia esplicitamente dichiarata tale; in tal caso sarà trasferibile più di una volta per l’intero importo disponibile al momento del trasferimento 

– presentazione al garante di una dichiarazione del beneficiario trasferente attestante che il beneficiario trasferito ha acquisito i diritti e gli obblighi del beneficiario trasferente relativi al rapporto sottostante 

• Il beneficiario trasferito deve firmare la richiesta di pagamento e la dichiarazione di inadempimento e può usare il proprio nome in ogni altro documento in luogo di quello del beneficiario trasferente. 

• Il ricavo sarà sempre cedibile, tenute presenti le disposizioni della legge applicabile   

Legge applicabile e giurisdizione 

• legge applicabile alla garanzia: quella del garante 

• legge applicabile alla controgaranzia: quella del controgarante 

• controversie tra garante e beneficiario relative alla garanzia: competenza esclusiva del giudice del paese del garante 

• controversie tra controgarante e garante relative alla controgaranzia: competenza esclusiva del giudice del paese del controgarante

 

Le garanzie bancarie sono ottenibili  attraverso Strutture che trasferiscono i Collaterali.  

Il trasferimento del Collaterale  è la fornitura di beni da una parte (il fornitore) ad un’altra parte (il Beneficiario), spesso sotto forma di una garanzia bancaria.  

Considerando che il fornitore si impegna (attraverso la sua banca emittente) ad emettere una garanzia bancaria a favore del Beneficiario in cambio di un ritorno, denominato  come  'tassa di contratto'.  

Le parti convengono di avviare  un accordo di trasferimento di Collateral (CTA), che disciplina l'emissione di una garanzia.

 

'Una garanzia bancaria in leasing' è una frase comune associata al Trasferimento di Collateral. Dato che non è possibile fisicamente 'affittare' una garanzia bancaria, si usa il termine in senso lato, poiché la sua struttura assomiglia a quella di un contratto di locazione commerciale.  

Tuttavia, queste disposizioni devono essere correttamente denominate 'Servizio di trasferimento di Collaterali' nel modo più efficace senza che si tratti di leasing.  

Una garanzia bancaria è rilasciato appositamente per lo scopo per il Beneficiario e ogni contratto è su misura. Una garanzia bancaria non può essere trasferibile, acquistata o venduta. Il Provider svolge una funzione di trasferimento del Collateral utilizzando le proprie risorse per sostenere una specifica garanzia bancaria attraverso la sua banca emittente per l’uso esclusivo del Beneficiario specificato, per il tempo specificato. Si tratta effettivamente di una forma di prestito titoli e spesso un derivato del reimpegno. Non vi è alcun riferimento a 'locazione' quando si riceve una garanzia bancaria in questo modo. 

La Garanzia è rilasciata dalla banca emittente del Fornitore al Conto del beneficiario presso la banca del beneficiario e viene trasmesso tramite  la piattaforma interbancaria appropriata SWIFT (MT760 nel caso di Garanzie).  

Durante il periodo di validità della garanzia, il beneficiario può utilizzarlo per i propri scopi che possono comprendere; sicurezza per prestiti, linee di credito o scopi di negoziazione.  

Alla scadenza, il Beneficiario accetta di estinguere qualsiasi impegno contratto contro la Garanzia per lasciare cheessa si estingua prima della scadenza e di risarcire il Provider contro qualsiasi perdita dovesse subire per effetto dei prestiti garantiti con essa.  

Il fornitore è spesso una società di gestione del collaterale, un hedge fund o una società di private equity. In effetti, la garanzia viene 'affittata' al Beneficiario come una forma di investimento in quanto il provider riceve un ritorno per il suo impegno, da qui il termine improprio del termine 'locazione'.  

Negli ultimi anni, queste strutture sono diventate più popolari in quanto possono consentire al beneficiario di avere accesso al credito utilizzando lo strumento come garanzia del prestito. Le Garanzie ricevute in questo modo non sono in alcun modo diverse da qualsiasi altra forma di garanzia richiesta.  

Il fatto che ci sia un accordo sottostante (l'accordo di trasferimento di Collateral) non ha alcuna incidenza sulla formulazione o la costruzione della Garanzia. Questo permette al beneficiario di usare il meccanismo di garanzia per aumentare il credito, a garanzia di linee di credito e prestiti o di entrare in posizioni commerciali o comprare / vendere contratti.  

I prezzi più competitivi praticati dai datori di garanzie hanno anche reso possibile l’utilizzo di esse da parte di un numero crescente di piccole e medie imprese che cercano capitale per una vasta gamma di motivi.  

I nostri clienti scelgono di utilizzare  le strutture di trasferimento del Collateral in quanto spesso hanno bisogno di raccogliere capitali per affari urgenti senza avere garanzie  adeguate per i  prestiti  convenzionali.  

Frequentemente  hanno bisogno di raccogliere ingenti somme di capitale per entrare in posizioni commerciali o per  sostenere operazioni  commerciali di grandi dimensioni, come acquistare / vendere contratti o per essere utilizzate come garanzia.

Pertanto, il trasferimento di  titoli a garanzia (o la 'locazione' delle garanzie bancarie) può essere utilizzato per:  

  1. prestiti e linee di credito
  2. sicurezza per le altre linee di credito come il commercio
  3. cauzioni e gli altri impegni finanziari di terzi
  4. trading

Allo stesso modo, ci sono una vasta gamma di motivi per cui i nostri clienti scelgono di utilizzare strutture che trasferiscono  Collateral per ricevere garanzie bancarie; 

  1. Garanzie per prestiti a breve e medio termine
  2. Finanza di progetto fino a 5 anni di durata
  3. Costruzione di immobili
  4. Contratti su merci per acquistare / vendere o vendere / acquistare posizioni
  5. Programmi commerciali e di investimento

 

Rispetto alla normale attività di prestito e di finanza di progetto, i prestiti di Collateral  potrebbero rappresentare  una soluzione facile per prendere in prestito grandi quantità di soldi molto in fretta e senza la necessità di stipulare contratti e senza sottoporsi ad estenuanti ricerche di credito.  

Essi soddisfano i requisiti per finanziamenti di durata inferiore ai 5 anni o in cui i rendimenti sono elevati, consentendo di pagare le maggiori spese e tassi di interesse annuali.  

Anche se questi tipi di impianti non sono adatti a finanziamenti a lungo termine (10 anni e oltre) a causa dei costi annuali, possono essere visti come una soluzione molto veloce e semplice per il capitale a breve termine.  

Spesso i clienti possono utilizzare queste strutture per avviare progetti e rifinanziare con un più  lungo termine il debito garantito come  strategia di uscita.  

Garanzie bancarie ricevute in questo modo possono essere utilizzate dal  beneficiario per garantire linee di credito presso la propria banca. In genere, un banchiere non solleva alcuna obiezione nel concedere credito a fronte delle garanzie bancarie ricevute in questo modo fino al 100% del valore nominale, meno naturalmente il tasso d’interesse, anticipo spese e commissioni bancarie.  

La durata della Garanzia va da 1 a 5 anni. 

Le garanzie emesse in questi tipi di impianti sono formulate specificamente per garantire linee di credito. Le garanzie sono rilasciate in conformità alla formulazione del protocollo  ICC758  e sono comunemente accettate da tutte le banche internazionali e private.  

È importante notare che sebbene la garanzia bancaria sia ottenuta attraverso l'impianto di trasferimento del Collateral (o come altri scelgono di dire in 'Leasing'), questo non ha alcuna incidenza sulla qualità della garanzia e può essere usata per garantire la concessione di credito e prestiti. Così  la verbosità della garanzia è conforme alla ICC758, non vi è alcuna menzione di 'lease' dello strumento stesso.  

E 'anche importante sapere però, che, utilizzando la garanzia a favore di linee di credito e prestiti, le spese per gli interessi  si applicano in aggiunta alla Tassa del Contratto (tassa per l’uso della garanzia bancaria). Dalla nostra esperienza internazionale  i tassi generalmente applicati sui prestiti bancari garantiti da tali strumenti di alta qualità si aggirano intorno al 3% per 12  mesi. Anche se, naturalmente, questo può variare a seconda della giurisdizione e del Paese.


GARANZIA BANCARIA / FIDEJUSSIONI BANCARIE


In collaborazione con istituti bancari internazionali è possibile richiedere fidejussioni bancarie per:

1. credit lines

 
2. richiesta fido

 
3. anticipo su lavoro

 
4. compagnie aeree (es. biglietti + IATA) 


5. alberghi e villaggi turistici (es. prenotazione camere)

6. bank aval

7. construction bonds

8. commodity trading

9. gare d’appalto (bid bond – performance bond)


 

La garanzia bancaria è uno strumento con il quale una banca, ovvero altro garante, assicura al beneficiario il pagamento di una certa somma di denaro nel caso in cui l’obbligato principale, l’ordinante, non adempia ai propri impegni. 

 

 

 

Il beneficiario di una garanzia può essere l’acquirente, per tutelarsi dal rischio della   mancata esecuzione della fornitura o realizzazione dell’opera; il venditore, per tutelarsi contro il rischio di insolvenza dell’acquirente o entrambe  le parti per tutelarsi ciascuna contro il/i proprio/i rischio/i.

 

Per garanzia bancaia s’intende una garanzia a prima richiesta (o domanda) comunemente conosciuta anche come bond.

 

Nel mercato internazionale esistono due tipi di Garanzia Bancaria la "garanzia bancaria in affitto" impropriamente detta, rilasciata su collaterali di terzi e la garanzia bancaria in vendita, il cui sottostante è rappresentanto da collaterali propri dell’applicant (richiedente).


 

I dati qui pubblicati hanno valore indicativo a scopo informativo e chiunque ne faccia uso per fini diversi da quelli puramente informativi cui sono destinati, se ne assume la piena responsabilità. In nessun caso possono essere considerati un'offerta o una sollecitazione all'acquisto di titoli o prodotti derivati. Sebbene le informazioni pubblicate provengano da fonti ritenute attendibili, non garantiamo che esse siano esatte e/o complete e comunque non debbono essere giudicate tali.



Richiesta contatto

Gentile Cliente , nel ringraziarLa per la fiducia che vorrà accordarci, Le chiediamo di compilare il modulo per consentirci di contattarLa. I nostri uffici provvederanno a ricontattarLa nelle prossime 24 ore.
Le chiediamo di compilare tutti i campi obbligatori. Qualora abbia delle esigenze particolari o delle domande da porre potrà utilizzare il campo “note” del modulo oppure potrà chiamare al Numero +39 08118532283 Grazie LA DIREZIONE
 
Autorizzo il trattamento dei dati personali ai sensi della normativa sulla privacy (D.Lgsl 196/2003)
La compilazione e l'invio del presente modulo implica il consenso al trattamento dei dati ivi riportati ai sensi e per gli effetti del D.Lgsl 196/2003 (legge sulla privacy)
powered by fox contact



  •  

    13.jpg - 51.91 KB

  •  

  •  

  • Consueling :